giovedì 16 agosto 2012

-Beauty is not a state of body. It’s a state of mind.-

Mi sento così fottutamente grassa oggi, e così sarà domani, e dopodomani, e per sempre, e il peggio è che non so come potrei rimediare.


"Tutti scoprono, più o meno presto, nella loro vita, che la felicità perfetta non è realizzabile, ma pochi invece si soffermano sulla considerazione opposta: che è tale anche un infelicità perfetta.

13 commenti:

  1. E' proprio vero, la gente tende spesso a concentrarsi sul lato negativo delle cose... Ma se ci rifletti non è mai tutto negativo ciò che si ha intorno, neanche nelle situazioni peggiori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah. Rido per non piangere.

      Elimina
    2. Davvero, qualcosa per stare meglio la si trova in qualche modo...

      Elimina
  2. mi piace qui, come scrivi, leggerti.
    ti seguo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, e lo stesso vale per me. :)

      Elimina
  3. Purtroppo in certi momenti è oggettivamente difficile accorgersi di ciò che ci circonda. Siamo così assorbite nel combattere le calorie, i genitori, la bilancia, che dimentichiamo cosa quei tot chili dovrebbero garantirci. E improvvisamente chi siamo non ha più importanza perchè se non rientriamo in quelle tot calorie qualcosa non funzionerà. Saremo fallimenti, inutili e mediocri. Non è così. Solo le cicatrici che segnano una lotta per il bene di noi stesse sono degne di essere esibite. E tu? Cosa desideri davvero? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che desidero è bene che gli altri, coloro che mi sono incontro e mi criticano per il mio "bene", non lo vedano per il quieto vivere, ma qui si vede eccome. Desidero quel numero, ebbene si, il mio desiderio appare stupido insipido e insensato come quello di tante altre. Ma dei brutti trascorsi mi hanno portata qui. Le mie cicatrici... Spero piuttosto che la lotta le cancellerà. Sono sicura che le cancellerà. Oppure arriverò a un punto in cui sarà troppo tardi e le vedranno tutti, non lo so. Sarà libera, ad ogni modo, dopotutto.

      Elimina
  4. Non capiremo mai ciò che ci circonda,ciò che ci fa male e ciò che ci fa bene.
    Scrivi benissimo,dolcezza.


    Ti seguo ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, davvero.
      Io credo di capirlo fin troppo bene, ma gli altri, ciò che vedono in me... Non va bene che lo vedano.

      Elimina
  5. La felicità non sarà mai uno stato permanente, saranno attimi che tu saprai goderti oppure no. La felicità non la raggiungi col corpo, un giorno saremo vecchi e della nostra condizione fisica non ci importerà granché perché non serviremo più a niente in questa società. Perdona il mio essere macabro stamattina, ma sarebbe tutta fatica sprecata visto il risultato finale. Prenditi cura del tuo corpo senza esserne ossessionata, l'unico senso che vedo in tutto questo è uno sconosciuto amore per sé stessi, non in senso egoistico: io dico sempre che chi non è in grado di amare se stesso non possa amare nessuno.
    Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perché un giorno saremo vecchi, sarebbe il caso di migliorare il proprio rapporto col corpo finché si è in tempo. Non per la società, e non per gli altri. E invece è proprio egoismo. E' pensare a sé stessi, privarsi di qualcosa ogni giorno di più, solo per quello. Perché ovviamente non mi illudo, anzi, non ho mai pensato, che il fatto che io possa dimagrire ancora possa giovare a qualcuno, se non alla mia mente, ovviamente.

      Elimina
    2. Le condizioni del nostro corpo sono continuamente in mutamento, il tempo non ti basta mai. Però io parlavo di ossessione del corpo, non di non prendersene cura. Moderazione insomma...

      Elimina